logo museo del rubinetto

Piazza Martiri 1 -- 28017 San Maurizio d'Opaglio (NO) -- mail: info@museodelrubinetto.it

logo comune di san maurizio d'opaglio

Comune di S. Maurizio d'Opaglio
Sede del Distretto del Rubinetto

sezione storia rubinetto

/ homepage / Storia del Rubinetto

CuriositÓ idrauliche

L'acqua acetosa

Tra le numerose fontane che costellano la città di Roma, una ha una storia davvero particolare. Si trova nel quartiere Parioli, tra villa Glori e il Tevere. Qui sgorgava un’acqua ferruginosa, dal sapore tanto particolare da essersi meritata il nome di acqua acetosa. Ad essa erano attribuite le più varie qualità medicamentose e tra i più affezionati consumatori dell’acqua acetosa c’erano i papi.

Paolo V (1605 -1621) fu tanto colpito dalle qualità della fonte che volle erigere un monumento nel punto in cui sgorgava. Nasce così la prima fontana dell’acqua acetosa, che portava questa scritta: " Questa acqua salubre è medicina dei reni, dello stomaco, della milza e dei cuori ed è utile per mille malattie." Insomma, proprio un’acqua miracolosa! Ne furono convinti anche i papi successivi, che abbellirono e modificarono la fontana. Quella che possiamo ammirare oggi a Roma, infatti, è la fontana commissionata da Alessandro VII (1655-1667). Anch’egli volle ricordare in un’iscrizione ancora oggi leggibile le mille proprietà della fonte e anche il suo caratteristico sapore acidulo che le era valso il nome.

Non c’è da stupirsi che, con una simile pubblicità, tutti volessero attingere a quella fonte, cosicché nel settecento si dovette ampliare la fontana. Vi erano addirittura dei venditori ambulanti che giravano per la città vendendo bottiglie di acqua acetosa. Erano chiamati acetosari e erano ancora al lavoro all’inizio del XX secolo.

Purtroppo l’inquinamento non ha risparmiato neppure la miracolosa acqua acetosa. Nel 1950, appurato che ormai era così contaminata da poter causare tutte quelle malattie che un tempo curava. La fontana fu chiusa e riaperta poi con la normale acqua potabile dell’acquedotto della città. Il sapore dell’acqua acetosa si era perso per sempre.

Giorni e orari di apertura

Aperto dal 1 aprile al 30 novembre, da venerdì a domenica dalle 15:00 alle 18:00

Per informazioni: 0323.89622

 filetto divisore

Sponsor del Museo

iconaI nostri sponsor

 filetto divisore

Il Museo del Rubinetto è socio di:

logo ecomuseo del lago d'orta

 filetto divisore

© museo del rubinetto e della sua tecnologia / info@museodelrubinetto.it / webmail / area riservata

design: kitchen