logo museo del rubinetto

Piazza Martiri 1 -- 28017 San Maurizio d'Opaglio (NO) -- mail: info@museodelrubinetto.it

logo comune di san maurizio d'opaglio

Comune di S. Maurizio d'Opaglio
Sede del Distretto del Rubinetto

sezione storia rubinetto

/ homepage / Storia del Rubinetto

CuriositÓ idrauliche

La leggenda dei coccodrilli nelle fogne

Chi non ha mai sentito parlare di quella che è forse la più nota leggenda metropolitana? Nelle fogne di New York vivrebbe un'intera comunità di coccodrilli, resi ormai albini dalla lunga permanenza nelle profondità metropolitane. Ma da dove nasce questa diceria?

Le origini della leggenda sono più antiche di quanto si possa immaginare. Risalgono addirittura all'impero bizantino, nel IV sec d.C.. Pare infatti che vi siano stati effettivamente avvistamenti di coccodrilli, forse fuggiti dai giardini dell'imperatore, nelle fogne di Costantinopoli!

Per quanto riguarda New York, invece, la leggenda pare avere radici storiche. Nel febbraio del 1935 un coccodrillo fu davvero avvistato nelle fogne della città americana da un gruppo di adolescenti. Anzi, le cronache d'epoca riportano che uno di essi fu morso dalla bestia, che finì poi uccisa dagli altri, armati delle pale con cui stavano buttando la neve nella fogna. Dalle ricerche effettuate, risultò che l'animale poteva essere fuggito da una nave che lo stava portando a nord dalla Florida. Raggiunto il fiume Harlem, il coccodrillo probabilmente aveva cercato rifugio nelle fogne per via della tempesta di neve.

Dopo il 1935 si sono avute molte segnalazioni di presunti avvistamenti di coccodrilli nelle fogne, senza che emergessero mai, però, delle prove serie a favore dell'effettiva presenza dei rettili. Negli anni cinquanta un operario asserì di essere stato quasi assalito da un alligatore e vi fu un sovrintendente delle fogne, Teddy May, che cercò assiduamente di provare la presenza di una colonia di coccodrilli. Disse di averne avvistati parecchi, ma il più grande era lungo soltanto 61 cm.

Intanto, però, la leggenda si diffondeva per la città. In molti, ormai, credevano che non solo vi fosse una folta colonia di rettili, ma che fossero diventati albini a causa del tempo trascorso al buio. Questi animali sarebbero i discendenti di alcuni cuccioli di coccodrillo portati dalla Florida e allevati incautamente in vasche da bagno per la gioia dei bambini. Una volta diventati troppo grandi, sarebbero stati gettati nel water!

Gli esperti, però rassicurano: le fogne di New York sono troppo fredde e troppo inquinate per permettere la sopravvivenza di una colonia di coccodrilli!

 

Giorni e orari di apertura

Aperto dal 1 aprile al 30 novembre, da venerdì a domenica dalle 15:00 alle 18:00

Per informazioni: 0323.89622

 filetto divisore

Sponsor del Museo

iconaI nostri sponsor

 filetto divisore

Il Museo del Rubinetto è socio di:

logo ecomuseo del lago d'orta

 filetto divisore

© museo del rubinetto e della sua tecnologia / info@museodelrubinetto.it / webmail / area riservata

design: kitchen