logo museo del rubinetto

Piazza Martiri 1 -- 28017 San Maurizio d'Opaglio (NO) -- mail: info@museodelrubinetto.it

logo comune di san maurizio d'opaglio

Comune di S. Maurizio d'Opaglio
Sede del Distretto del Rubinetto

sezione storia rubinetto

/ homepage / Storia del Rubinetto

CuriositÓ idrauliche

La catastrofe della Val di Stava

Sul massiccio del Prestavel, sopra la val di Stava, in Trentino era dal XVI secolo che si estraeva argento. Dal 1934 era stata trovata una vena di Fluorite, subito sfruttata. L'estrazione della fluorite provaca la produzione di scarti liquidi ed inquinanti che devono passare in una vasca di decantazione prima di poter essere smaltiti. Nel 1965, a valle della miniera della Val di Stava venne eretto un secondo bacino di decantazione, a monte del precendente. Ora a soli 800 metri dalle case di Stava vi erano due enormi vasche priene d'acqua e materiale inquinanti, tuttavia le periezie, come quella del 1974, avevano rassiurato la popolazione sulla sicurezza dell'impianto. Purtroppo, queste certezze erano solo una speranza. Il pendio su cui erano costruiti i bacini (enormi, l'argine di quello superiore era alto 34 metri) era estremamente ripido e, sopratutto, il suolo non consentiva la decantazione dei fanghi. L'intero secondo bacino, di fatto, non era costruito sulla roccia, ma sui resti, non ancora consolidati dei fanghi degli utilizzi più antichi del primo bacino.

Il 19 luglio del 1985 l'argine del bacino superiore crollò in quello inferiore, che cedette a sua volta. Ne scaturì una tremenda frana costutuita da acqua, sabbia e fanghi tossici che scese a valle ad una velocità di novanta cilometri orari. Tre alberghi, 53 case, sei capannoni e otto ponti furono sompletamenti distrutti e la frana si portò con sè la vita di di 268 persone.

Nonostante i soccorsi furono immediati, la violenza dell'evento era stata tale che nessuno tra quanti si trovarono travolti dai crolli e dalla frana sopravvisse.

Ancora una volta i controlli superficiali e l'ottica del profitto ad ogni costo avevano mietuto le loro vittime.

Giorni e orari di apertura

Aperto dal 1 aprile al 30 novembre, da venerdì a domenica dalle 15:00 alle 18:00

Per informazioni: 0323.89622

 filetto divisore

Sponsor del Museo

iconaI nostri sponsor

 filetto divisore

Il Museo del Rubinetto è socio di:

logo ecomuseo del lago d'orta

 filetto divisore

© museo del rubinetto e della sua tecnologia / info@museodelrubinetto.it / webmail / area riservata

design: kitchen